info[@]tuv-thuringen.it   +39.0521.805715
Valutatore Immobiliare UNI 11558 la nuova prassi di certificazione
30 Apr

Valutatore Immobiliare UNI 11558 la nuova prassi di certificazione

TÜV Thüringen Italia  Valutatore Immobiliare UNI 11558 la nuova prassi di certificazione

A partire dalla prossima sessione d’esame si effettuerà la transizione alla nuova Prassi di Riferimento UNI / PdR 19:2016, che prevede due livelli di Certificazione, individuati in base alle metodiche di stima normalmente applicate e riconosciute a livello nazionale e internazionale.

  • Valutatore Immobiliare Livello Base – Valutazione di immobili che comportano metodiche di stima per le quali è possibile calcolare il valore mediante il confronto di mercato (escluso i criteri applicabili alle stime di massa), la capitalizzazione diretta oppure il criterio del costo.
  • Valutatore Immobiliare Livello Avanzato – Valutazione di tutte le tipologie immobiliari utilizzando anche metodiche finanziarie complesse, quali capitalizzazione finanziaria e flusso di cassa scontato.

In relazione alle abilità e competenze, la discriminate tra il Valutatore immobiliare Livello Base e il Valutatore immobiliare Livello Avanzato risiede nella capacità di applicazione dei procedimenti di valutazione di immobili di tutte le tipologie immobiliari utilizzando anche metodiche finanziarie complesse, quali della capitalizzazione finanziaria e dell’analisi del flusso di cassa scontato.

Per chi sia in possesso della certificazione di Valutatore immobiliare Livello Base è possibile, sostenendo un esame specifico, ottenere il Livello Avanzato.

Attualmente la Certificazione è volontaria e rappresenta uno strumento di garanzia delle competenze in particolare nei confronti di istituti di credito, aziende (per cessioni, fusioni e trasformazioni, aggiornamento dei bilanci, etc.) e tribunali, realtà che necessitano di valutazioni immobiliari condotte correttamente, nell’ottica della trasparenza e della sicurezza finanziaria.

La corretta realizzazione di valutazioni immobiliari è diventata anche un elemento essenziale della disciplina civilista. Il Decreto Legislativo n.72, del 21 aprile 2016, entrato in vigore il 4 giugno 2016 in attuazione della direttiva 17/2014/UE (Mortgage Credit Directive – Direttiva sui Crediti Ipotecari) prevede che la valutazione dei beni immobili residenziali ai fini della concessione di credito garantito da ipoteca, venga svolta da persone competenti sotto il profilo professionale.

LO SAPEVI CHE….

“La certificazione delle competenze è di tale rilevanza anche per l’agenda politica, che è allo studio un Disegno di Legge in merito ad “agevolazioni fiscali per incoraggiare la formazione di professionisti e lavoratori autonomi. Il DdL stabilisce infatti la deducibilità integrale delle spese sostenute per l’iscrizione a master, corsi di formazione o di aggiornamento professionale, convegni e congressi (nel limite di 10mila euro all’anno) e delle spese sostenute per i servizi personalizzati di certificazione delle competenze, orientamento, ricerca e sostegno all’auto-imprenditorialità erogati da organismi accreditati (nel limite di 5mila euro l’anno).” Tratto da QuiFinanza

Comments are closed.

Corso Eguaglianza, 4 - 43044 Collecchio - PR - IT - 0039.0521.805715 - info[@]tuv-thuringen.it